Anfit

Anfit_Logo orizzontale

Viale Cavour 116

44121 Ferrara (FE)

Tel e fax: +39 0532 473492

Cell: +39 389 5132640

segreteria@anfit.it –  www.anfit.it

 

 

Organi

Presidente: Laura Michelini

Vicepresidente: Marco Rossi

Consiglieri: Germano Agostini, Quinto Biondi, Giovanni Dalfino, Valerio Giovagnini, Massimo La Regina, Giuseppe Miccolis, Marco Rossi, Franco Zuffi

Direttore Tecnico: Piero Mariotto

Presentazione

ANFIT, Associazione Nazionale per la Tutela della Finestra Made in Italy, è un’ Associazione senza scopo di lucro. Possono parteciparvi costruttori di: serramenti in PVC, di loro componenti, di prodotti affini e complementari che si impegnino a non commercializzare serramenti di importazione con la ragione sociale utilizzata per l’iscrizione all’associazione. (dall’art. 1 dello Statuto di ANFIT).
Lo scopo primario dell’ Associazione è la tutela del mercato italiano e della filiera di produzione di qualità italiana, nel rispetto delle norme cogenti (marcatura CE), di riferimento del settore serramentistico (UNI ed UNI EN ed UNI EN ISO) e nel rispetto delle verifiche sulla qualità, imposte dall’Ente Terzo di riferimento dell’Associazione. Condizione essenziale ed impegno dell’Associazione è l’aggiornamento ed il miglioramento costante del livello tecnico, qualitativo delle produzioni del settore, attraverso l’assistenza e l’informazione ai propri soci ed all’utenza, finalizzata all’implementazione permanente della qualità dei prodotti ed alla loro conoscenza ed affermazione sul mercato. Pertanto essa si prefigge di rappresentare gli interessi del comparto italiano del serramento in PVC presso tutti gli interlocutori istituzionali e di promuoverne i prodotti sul mercato. Ai fini di cui sopra ANFIT svolge attività di promozione presso Pubbliche Amministrazioni, Studi Professionali, serramentisti e sistemisti e mass media. (dall’art. 3 dello Statuto di ANFIT).
ANFIT si è costituita il 31.05.2011 grazie alla coraggiosa iniziativa di un pool di aziende produttrici di serramenti in PVC, che si è riunito davanti ad un Notaio per firmare l’Atto Costitutivo: quel giorno diciannove imprenditori hanno voluto dare un segnale forte al mercato, di svolta e rinnovamento nell’ambito della sicurezza e della qualità del prodotto da loro proposto.
Al di là delle differenze di prodotto tra i vari serramentisti, diventati poi Associati Fondatori, si sono gettate le basi di un progetto comune che prevede la presenza di un Ente Terzo a garanzia e tutela del consumatore finale, sia esso pubblico che privato, ed a garanzia di imparzialità di trattamento tra gli Associati nelle verifiche necessarie al controllo dell’attività di produzione dei singoli
Da quella data altre aziende hanno creduto e sostenuto il progetto unendosi ai diciannove fondatori.