Indagine conoscitiva Piano Energia e Clima: ciclo audizioni Camera – Anipa\Anig Hp

Segnaliamo che durante la seduta di ieri, lunedì 21 gennaio 2019, della X Commissione Attività Produttive della Camera, è proseguita l’indagine conoscitiva sulle prospettive di attuazione e di adeguamento della Strategia Energetica Nazionale al Piano Nazionale Energia e Clima per il 2030, con l’audizione di rappresentanti di ANIPA, Elettricità Futura, Assobiodiesel, ANIMA, Assocostieri e A2A.

Di seguito la sintesi dell’Audizione Anipa\Anig Hp.

ANIPA

  • Diffusione della geotermia. Il Presidente di ANIPA ha osservato l’esistenza di una diffusione elevata in Europa dell’energia geotermica. È stato ricordato inoltre come le fonti energetiche geotermiche rappresentino non solo una tecnologia efficiente ma, soprattutto, sostenibile per l’ambiente. Per questo, è stato osservato che la geotermia necessita di incentivi costruttivi da parte delle istituzioni, in quanto è in grado di contribuire, tra le altre cose, anche a una maggiore qualità dell’aria.
  • Geotermia in Italia. Si è osservato come l’Italia si classifichi agli ultimi posti della classifica europea per utilizzo dell’energia geotermica, nonostante il Paese detenga il primato delle fonti in Europa. Diversamente, secondo i rappresentanti di ANIPA e di ANIG Hp, molti Paesi europei ne hanno capito il vantaggio e la stanno sfruttando in modo strategico. Dunque, il settore dell’energia geotermica italiano necessita un sostegno da parte delle istituzioni, in quanto c’è una riduzione del mercato economico del settore e, conseguentemente, molte aziende italiane si trovano attualmente in uno stato di difficoltà.
  • Strategia Energetica Nazionale. In merito all’analisi della Strategia Energetica Nazionale, il Presidente di ANIPA ha osservato come sarebbe valutato in modo positivo da parte delle istituzioni, non solo un sostegno al settore geotermico, ma anche una rimodulazione degli incentivi energetici, quali, per esempio l’ecobonus.
  • Quadro normativo. Al fine di incentivare e strutturare il settore dell’energia geotermica è stato osservato come ci sia bisogno di sviluppare un quadro normativo coerente e certo, in quanto da troppi anni le società di energia geotermica sono in attesa di un decreto ministeriale, di iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico, che vada a regolamentare gli impianti di geotermia. Inoltre, attualmente, il quadro normativo è confuso in quanto il compito di rilascio delle autorizzazioni è di competenza regionale. Una disposizione che, secondo ANIPA, dovrebbe essere modificata a favore di un’iniziativa unica nazionale.

Q&A

  • On. Vallascas (M5S) – Ha chiesto, in merito allo sviluppo degli impianti geotermici a bassa entalpia, dove questi possano essere inseriti sul territorio nazionale.
  • On. De Toma (M5S) – Ha chiesto se l’energia geotermica attualmente sia utilizzata anche dagli esercizi commerciali.

Risposte di ANIPA. 

  • Geotermia a bassa entalpia. Si è ricordato come la geotermia a bassa entalpia presenti forti differenze con quella ad alta entalpia, nel suo sviluppo e nella produzione energetica. Infatti, mentre quella ad alta entalpia non è possibile attuarla in molti territori, l’energia geotermica a bassa entalpia può essere realizzata ovunque. A questo proposito, è stato riportato che attualmente ci sono sul territorio nazionale esercizi commerciali, quali vari stabilimenti di Ikea, interamente sviluppati sull’energia geotermica a bassa entalpia.

***

Pubblichiamo, inoltre, il link al video delle audizioni (ANIPA: dal minuto 00:00 al minuto 26:48), il documento completo diffuso nell’occasione e le slide mostrate durante la seduta.