ISTAT: Rapporto sulla competitività dei settori produttivi 2020

aaaa

 

bbbbb

A partire dal 30 marzo 2020, è possibile scaricare il volume digitale dal titolo Rapporto sulla competitività dei settori produttivi – Edizione 2020, curato e edito dall’Istat.

Il Rapporto sulla competitività dei settori produttivi offre su base annuale un quadro informativo e analitico della struttura, della performance e della dinamica del sistema produttivo italiano. Il volume integra diverse basi dati informative di natura amministrativa e statistica per proporre sia indicatori congiunturali e strutturali sulla performance dei settori, sia analisi di fenomeni rilevanti per la competitività delle imprese e del sistema produttivo nazionale.

L’edizione 2020 del Rapporto ha come tema centrale la reattività del sistema produttivo agli shock provenienti dall’estero. La pubblicazione si compone di quattro capitoli.

Il primo offre un’analisi dell’indebolimento del ciclo internazionale nel corso del 2019, evidenziando il clima di incertezza alimentato dal susseguirsi di eventi geopolitici (Brexit, dazi statunitensi) e congiunturali (rallentamento della domanda tedesca).

Il secondo capitolo fornisce ampia evidenza della struttura delle relazioni intersettoriali che caratterizzano il sistema produttivo del nostro Paese, finalizzata a qualificare l’ampiezza e la velocità della trasmissione degli impulsi di shock esogeni tra i settori economici.

Il terzo capitolo, a partire dai risultati del Censimento permanente sulle imprese, delinea il quadro delle strategie d’impresa nel 2018 e offre una misura della reattività delle imprese al ciclo economico dei primi dieci partner commerciali dell’Italia.

Il quarto e ultimo capitolo è dedicato alle caratteristiche territoriali regionali e sub-regionali, dell’esposizione del nostro sistema economico agli shock esogeni, e propone una mappa di potenziali “aree di esposizione” agli shock esteri.

A ridosso della pubblicazione del Rapporto Competitività 2020, l’emergenza epidemiologica da COVID 2019 ha innescato una crisi sanitaria, economica e sociale i cui effetti avranno impatto sull’intero sistema produttivo italiano.

Nel Rapporto non sono presenti esercizi di quantificazione degli effetti economici della pandemia sull’economia italiana; tuttavia le analisi contenute in questa edizione possono aiutare a delineare un quadro di riferimento – aggiornato in molti casi al 2019 – delle condizioni strutturali del sistema produttivo italiano, in grado di indicare come le cadute produttive legate a tale shock tenderanno a diffondersi e quali attività tenderanno a trasmetterle su scala più o meno estesa e in modo più o meno veloce.