Accordo Confedilizia – Finco: Albo Fornitori

foto-confedilizia-1 foto-confedilizia-2 foto-confedilizia-3 foto-confedilizia-4 fullsizerender

 

 

 

 

 

Il 28 settembre u.s.alle ore 10.30, è stato presentato a Roma  presso la sede Confedilizia, Via Borgognona 47, l’Albo Fornitori Confedilizia riservato alle imprese Finco.

Comunicato Stampa

Comunicato Confedilizia-Finco 28.9.2016

domanda di iscrizione all’Albo

Domanda Iscrizione Albo Fornitori Confedilizia-Finco

  ***************************************

 

“Caro Socio,

il 3 marzo scorso è stato siglato un Protocollo d’Intesa tra Finco e Confedilizia.

Tale importante Protocollo prevede la collaborazione dei due soggetti in questione in vari settori afferenti il mondo delle costruzioni. Tra di essi, la costituzione di un “Albo dei Fornitori”, con lo scopo di consentire un contatto diretto tra le imprese Finco e le proprietà immobiliari rappresentate da Confedilizia.

La Confederazione della proprietà immobiliare ha, infatti, individuato nella nostra Federazione un partner  in grado di assicurare qualificazione e competenze sul tema del recupero,
della riqualificazione e della manutenzione, avvertiti come centrali negli interessi di Confedilizia.

Confedilizia si articola territorialmente in ogni Provincia italiana e, dal punto di vista delle Categorie, in Associazioni federate (ad esempio l’Associazione delle Dimore Storiche o quella degli Amministratori di Condominio); risulta pertanto opportuno – ai fini di facilitare le possibili collaborazioni anche in loco – elencare nell’Albo in creazione le singole aziende suddivise per area e specializzazione.

Si tratta di un’iniziativa dal grande potenziale, che vedra’ la luce formalmente nell’occasione in oggetto.

Ti prego pertanto di voler fornire nella predetta occasione (o, prima, direttamente agli uffici della Segreteria) un cenno di conferma di tale interesse, nonché gli estremi delle produzioni aziendali che possono essere afferenti l’edilizia residenziale, terziaria ed a carattere storico.

L’Albo sarà strutturato con modalità che saranno rese note il 28 settembre e prevedrà un disciplinare minimo contenente le modalità di accesso e di esclusione, eventuali contratti di fornitura tipo ed altri aspetti che dovranno essere approfonditi.”

 

La Presidente

Carla Tomasi